GIULIA DITURI

Cos’é l’intuitive eating?

Intuitive eating: riscoprire il piacere di nutrirsi

Molte persone hanno una relazione complicata con il cibo. Spesso ci sentiamo in colpa per quello che mangiamo, ci sottoponiamo a diete restrittive o ci sentiamo costantemente in lotta con il nostro corpo. Ma c’è un approccio diverso, un modo di nutrirsi che ci invita a riscoprire il piacere di mangiare senza sensi di colpa: l’Intuitive Eating, o alimentazione intuitiva. 

Imparare ad ascoltare i segnali

L’Intuitive Eating è un approccio olistico alla nutrizione che si basa sull’ascolto del proprio corpo e delle sue necessità. Si tratta di abbandonare le diete rigide e le restrizioni alimentari, e invece imparare a fidarsi dei segnali interni del nostro corpo per compiere le migliori scelte alimentari. L’idea principale dell’Intuitive Eating è che tutti abbiamo la capacità innata di ascoltare i segnali di fame e sazietà del nostro corpo. Questi segnali ci dicono quando abbiamo bisogno di mangiare e quando abbiamo mangiato abbastanza. L’obiettivo è imparare a rispondere a questi segnali in modo sano e bilanciato, senza giudizi o restrizioni. 

Cibo buono o cibo cattivo?

“No, quello non lo posso mangiare perchè fa male, meglio se mangio quell’altra cosa, che è considerata sana.” Bhe, quello che penso io è che sarebbe meglio evitare di etichettare i cibi come proibiti o peccaminosi. Un altro aspetto importante dell’Intuitive Eaing è proprio quello di eliminare la mentalità di “cibo buono” o “cibo cattivo”. Ci invita a sviluppare una relazione più equilibrata con il cibo. Ci incoraggia a concederci i cibi che ci piacciono senza sensi di colpa, ma anche a scegliere cibi che ci nutrano e che ci facciano sentire bene.

L’importanza di gustare il proprio pasto

L’intuitive eating non tratta solo di cosa mangiamo, ma anche di come mangiamo. Ci invita a rallentare e ad essere consapevoli durante i pasti, gustando ogni boccone e ascoltando i segnali di sazietà. Ci incoraggia anche a prestare attenzione alle nostre emozioni e ai nostri bisogni non alimentari, cercando modi sani per soddisfarli senza ricorrere al cibo.  

 

I benefici dell’Intuitive Eating

Questo approccio all’alimentazione è stato ampiamente studiato e ha dimostrato numerosi benefici per la salute. Le persone che seguono l’Intuitive Eating tendono ad avere una migliore autostima, una relazione più sana con il cibo e il proprio corpo, e una maggiore soddisfazione generale nella vita. L’Intuitive Eating non è una dieta o un piano alimentare rigido. E’ un percorso individuale che richiede tempo, pazienza e autocompassione. Può essere utile lavorare con un professionista della nutrizione o un consulente esperto in Intuitive Eating per guidarti lungo il percorso e fornirti il supporto necessario. 

In conclusione, l’Intuitive Eating ci invita a riscoprire il piacere di nutrirci senza sensi di colpa. Ci invita a fidarci del nostro corpo e dei suoi segnali interni per guidare le nostre scelte alimentari. E’ un approccio che ci aiuta a sviluppare una relazione più sana con il cibo e il nostro corpo, promuovendo il benessere e la felicità.

Facebook
Twitter
LinkedIn

Approfondisci

Articoli correlati

Cos'é l'intuitive eatingCos’é l’intuitive eating?

Su questo sito utilizziamo strumenti di prima o terza parte che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie di statistica) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.